19.9 C
Siena
lunedì, Settembre 26, 2022
spot_img

Vittime e carnefici degli Anni di piombo

- Advertisement -

Dunque la Francia avrebbe posto fine alla protezione che ha dato per 40 anni a criminali che la giustizia italiana aveva sentenziato come tali poichè si erano macchiati di crimini orrendi.
Vedremo come andrà a finire.

In qualche modo potrebbe prendere avvio un chiarimento: ristabilire la verità su chi erano le vittime e chi i carnefici degli “anni di piombo”. Che i carnefici erano proprio coloro che si ritenevano perseguitati per le loro idee e si presentavano come vittime di una dittatura, come oppositori politici.

- Advertisement -
Ciaccineria

Il terrorismo delle Brigate Rosse e affini ha goduto di compiacenze, coperture, giustificazioni intellettuali, prolungate nel tempo. Di più, hanno goduto di porti e latitanze sicure.

Che dire: il cinismo del “né con lo Stato, né con le Br” ha funzionato. Ha assicurato l’impunità a assassini di poliziotti, operai, politici, magistrati, professori, imprenditori.

E alla fine la stessa richiesta di verità e giustizia potrebbe risultare come espressione di rancore e vendetta ormai inutili.

Per questo ci sarà bisogno di ricordare che uccidere per le proprie idee, non dà diritto alla comprensione politica, tantomeno a quella umana.
Dimostrano solo che erano sbagliate, le idee. E  tutto ha un prezzo, anche gli errori.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

ULTIMI ARTICOLI