22.2 C
Siena
venerdì, Aprile 12, 2024

Festival, gli ologrammi aiuteranno la medicina del futuro

A Toscana Life Sciences continuo il confronto con i giovani

Da sempre la Toscana Life Sciences cerca un dialogo con gli studenti. Oggi, nell’ambito del Festival della Salute, un nuovo incontro tra le scuole superiori e il mondo della ricerca scientifica. Un appuntamento che è stato dedicato alle tecnologie all’avanguardia per la cura delle malattie e, soprattutto nell’attualità, un contributo sempre più necessario per la ricerca.

L’evento si è aperto con i saluti di Fabrizio Landi, presidente di TLS e ha visto la partecipazione a “Lo spettacolo della scienza. Da robot a umanoidi. Intelligenza artificiale e intelligenza emotiva” per andare ad aprire la seconda giornata del XVI Festival della Salute di alcune classi delle scuole superiori senesi.

- Advertisement -

Un evento che ha visto la partecipazione di Barbara Gallavotti, divulgatrice scientifica e giornalista, Vittoria Cicaloni, ricercatrice della MSU della Fondazione Toscana Life Sciences, Stefano Chiellini, direttore Fondazione Vita – Its Nuove tecnologie della Vita, il tutto coordinato da Virginia Masoni, direttore di Canale 3 Toscana, responsabile comunicazione Confindustria Toscana Sud.

È stato sicuramente l’intervento di Stefano Chiellini a raccogliere l’attenzione dei giovani, mostrando le strumentazioni avanzate per la realtà aumentata e la realtà virtuale. Ciò che ha generato lo stupore generale è stato il proiettore di ologrammi uno strumento innovativo per lo studio e la ricerca.

Come ha spiegato Chiellini e ha illustrato con delle dimostrazioni pratiche la realtà virtuale, aumentata e l’uso di ologrammi dà un importante contributo alla ricerca scientifica, mettendo le basi per un’applicazione più estesa delle tecnologie all’avanguardia.

La medicina del futuro avrà come validi strumenti tutti questi software avanzati che adesso sembrano essere usciti da un film di fantascienza, ma che saranno di impiego comune tra pochi anni.

Lo stesso Chiellini ha voluto ribadire con un commento a caldo l’importanza di questi appuntamenti con i giovani, un modo per coinvolgerli direttamente, facendo scoprire loro le meraviglie della ricerca. Una soddisfazione la sua che si allarga allo stesso Festival della Salute, momento che valorizza Siena e la Toscana.

Questo appuntamento giunto alla XVI edizione col suo ricco programma di eventi che si concluderà sabato, mette Siena al centro del mondo medico. Un universo che gode di legami forti con la città del Palio che non perde la sua capacità di porsi all’avanguardia grazie a realtà come Toscana Life Sciences e la Fondazione Fondazione Vita – Its Nuove tecnologie della Vita.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

ULTIMI ARTICOLI