La perfezione non esiste

0
2104

Lucrezia Dore, è una giovane senese che ha recentemente scoperto di avere una passione sfrenata e un grande talento, per la recitazione cinematografica. La talentuosa ragazza è nata a Siena il 13 Marzo del 2002, ed è fortemente legata alla città e alla Contrada della Pantera.

“Pensavo di essere soddisfatta della mia vita, ma da quel giorno ho scoperto di non esserlo realmente”, racconta.

Su instagram: luuuuuina

La sua vita è cambiata improvvisamente a marzo, per esattezza nel giorno del suo ventesimo compleanno, quando un uomo si avvicinò al tavolo del ristorante in cui stava festeggiando, proponendole di partecipare al concorso di bellezza “Una ragazza per il cinema”, l’unico in Italia che offre alle vincitrici l’opportunità di studiare con attori di fama internazionale.

Il percorso di Lucrezia ha avuto inizio a Montaione, dove ha subito vinto la fascia per la finale, prevista per il mese di settembre presso il maestoso Teatro Antico di Taormina, in Sicilia. Durante questo grande “viaggio”, a metà strada ha preso coscienza del fatto che per la finale avrebbe dovuto esibire un proprio talento e, grazie al consiglio di alcuni amici, che da sempre hanno riconosciuto in lei grandi potenzialità, si è buttata nella recitazione, mondo a lei sconosciuto fino ad allora.

Finale nazionale di Taormina

“La perfezione non esiste” di Vanessa Incontrada, è il monologo che la giovane ha recitato per la finale di Taormina e con cui ha vinto la fascia talento insieme ad una borsa di studio di grande rilevanza, per una prestigiosa accademia di cinematografia che le permette di studiare con grandi registi italiani, la “Studio Cinema International” di Roma.

“Ho iniziato la scuola a Roma, un po’ titubante, perché non ho mai pensato di poter stravolgere la mia vita, e invece è successo, mi ritengo fortunata. La recitazione è ormai diventata la mia passione più grande e non riesco più a farne a meno, spero che diventi il mio lavoro. Ho avuto la mia piccola rivincita” racconta.

Lezione nello “Studio Cinema International” con Francesco Acquaroli

La giovane ha scelto il monologo di Vanessa per mandare un grande messaggio e per prendersi la sua vittoria.
Ha raccontato infatti che durante i mesi del concorso è stata spesso giudicata per il suo aspetto fisico, tanto da sentirsi spesso inappropriata. Ha così  deciso di recitare qualcosa che la rappresentasse veramente, ed è grata agli amici e alla famiglia per averle fatto trovare la forza di reagire.

Adesso la giovane, passa due fine settimana al mese a Roma per studiare nella scuola, e il suo sogno più grande è quello di trasformare la sua passione, in un lavoro.

Lucrezia ha voluto dimostrare e l’ha dimostrato, che la perfezione non esiste e che “se sei pronta a correre il rischio, la vita dall’altra parte è spettacolare”- Grey’s Anatomy.

Lucrezia Dore – Taormina 2022

La bellezza non può essere definita in modo assoluto.

Bianca Valentini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here