24.5 C
Siena
lunedì, Maggio 27, 2024

La bravura dei manager Italiani abbatte i confini

Secondo una ricerca di alcune Camere di Commercio internazionali, a salvare l’immagine del nostro Paese presso le grandi aziende multinazionali è la qualità delle risorse umane, Intese come top managers, che è stata giudicata migliore del campione internazionale preso in esame.

Ad essere apprezzata all’estero è in particolare la flessibilità e la capacità di adattamento a contesti diversi dei nostri managers, che molto più degli altri sono capaci di integrarsi con culture aziendali a volte agli antipodi e che sempre più spesso sono anticonformisti e muovono il mondo.

- Advertisement -

È anche vero tuttavia, che le persone di successo hanno tre cose in comune: capacità, opportunità e motivazione fattori che certamente non sono solo made in Italy. Basti pensare ai tanti esempi di manager Italiani che si trovano a lavorare consecutivamente in aziende americane, sud coreane o giapponesi sempre con un fattore di successo estremamente elevato e posti sempre più spesso a capo di gruppi di lavoro.

I managers Italiani in campo internazionale, sembrano convergere nelle loro azioni secondo uno schema analizzato come vincente, anticonformista world wide ed in particolare sanno, ovviamente nella generalità dei casi:

• Sfidare il pensiero di gruppo per costruire una cultura aziendale favorevole al dissenso;

• Valutare quando è il momento giusto per rischiare e quando rischiare a vantaggio della posizione di lavoro ed ‘in turn’ dell’azienda di appartenenza;

• Vincere le battaglie contro il conformismo segnando la rotta per nuove idee, pratiche ed a volte anche di politica economica in azienda;

• Superare gli ostacoli, i dubbi e le paure che a volte inibiscono l’originalità delle idee od intuizioni lavorative;

• Coltivare idee originali ed identificare quelle sulle quali vale la pena di scommettere il business.

Oggi più che mai è indispensabile studiare prima di decidere, quindi conoscere per investire: ai managers Italiani viene di frequente riconosciuta in campo internazionale da qualunque HR di multinazionale interessata, anche la capacità di fare generalmente della semplicità, la linea guida per qualunque attività: innovazione, organizzazione, vendita e comunicazione, facendo ottenere alle azienda performance migliori e più rapide.

La qualità dei manager e delle maestranze Italiane è tra l’altro spesso uno dei principali fattori di attrazione degli investimenti esteri in Italia; è anche vero l’opposto: gli investimenti diretti esteri (i cosiddetti IDE) sono una vera opportunità non solo per il sistema Paese Italia ma per i suoi managers che spesso trovano nella sede Italiana di azienda estera il primo approccio lavorativo che li porterà fatalmente anche a considerare un’esperienza lavorativa internazionale presso l’HQ all’estero della società.

Le innovazioni tecnologiche che negli ultimi anni stanno contribuendo alla creazione di nuovi posti di lavoro e di nuove idee imprenditoriali, permettono un innovativo orizzonte di crescita manageriale ormai world wide, senza limiti geografici e di lingua.

Appare dunque chiaro che il manager Italiano, specie se giovane ed acculturato, dovrà essere disponibile a muoversi sia in campo domestico ma soprattutto in campo internazionale, se vorrà bruciare le tappe della sua crescita professionale, in quanto le opportunità di business sono sempre maggiori all’estero: una scomodità logistica, certo, che quasi sempre però, vale la pena di affrontare.

Mario Sabato

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

ULTIMI ARTICOLI