6.8 C
Siena
giovedì, Aprile 18, 2024

Allarme Coldiretti: lupi sempre più vicini ai centri abitati

Cresce la paura per la sempre più frequente presenza dei lupi nei pressi dei centri abitati. Una situazione sulla quale Coldiretti Siena sta lanciando l’allarme da molto tempo.

Poco più di un mese fa ad Asciano un allevatore aveva avuto un incontro ravvicinato con il lupodimostrazione che ormai i lupi o gli ibridi non hanno più paura. Il progressivo abbandono dell’allevamento ovino nella nostra provincia sta diventando inarrestabile vista la situazione, che sta ormai diventando un problema di sicurezza. Solo due giorni fa l’ennesima segnalazione di Coldiretti Siena nella quale si denunciava il ritrovamento di alcuni resti di caprioli sbranati da lupi trovati negli orti della vallata di Ravacciano, a due passi dal centro storico di Siena.

- Advertisement -

Il pericoloso avvicinamento di lupi ai centri ai centri abitati continua a preoccupare. L’ennesimo episodio si è verificato proprio oggi nel comune di Pienza, di fronte al Castello di Spedaletto, in una zona ad alta vocazione turistica.

Elia Sardone, allevatore associato e membro del Consiglio di Coldiretti Siena, racconta con rabbia e preoccupazione  tutto l’accaduto: “E’ accaduto in un pascolo adiacente alla stalla, a 150 metri dalla strada provinciale, possiamo considerarlo un centro abitato viste le numerose attività agrituristiche e il grande numero di persone che qui praticano cicloturismo o scelgono le zone per lunghe passeggiate. Ma soprattutto è accaduto in pieno giorno, alle 9 del mattino. Appena ho aperto il cancello per far uscire gli animali  dopo pochissimi minuti mi sono accorto dell’attacco. Ho cercato di salvare il più possibile la situazione, ma il predatore aveva già ucciso due pecore mentre altre spaventate si sono disperse e le sto ancora cercando”.

Rabbia, incredulità ma anche timore per la sicurezza nelle parole di Elia Sardone che continua: “Sta ormai diventando un problema sociale, a parte il danno all’allevatore, all’intero comparto e a questo mondo imprenditoriale, sta diventando un vero pericolo perché se questi episodi accadono in pascoli marginali, vicino al bosco, possiamo anche capire la situazione, ma in un pascolo totalmente aperto, a pochi metri dalla strada e dalle abitazioni, può diventare un vero problema per la sicurezza e per l’incolumità delle persone.”

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

ULTIMI ARTICOLI