15.2 C
Siena
lunedì, Settembre 26, 2022
spot_img

Buon Ferragosto?

- Advertisement -

Non ho mai capito perché mi sono sempre arrivati gli auguri per Ferragosto. Graditi, per carità, ma sinceramente non ho mai saputo come rispondere se non con un canonico grazie.
Il mio Ferragosto é fatto di lastre e di tufo. Di bicchieri da pulire, di mattinate passate sedute sugli scalini dei portoni a guardare i ragazzi montare i tavoli. Di pomeriggi torridi a numerare sedie, ad apparecchiare, ad aspettare la vigilia del Palio dell’Assunta.
Non si parla di mare, di feste sulla spiaggia. É il giorno dell’attesa. La notte più lunga. Perché il giorno dopo se va male é già tempo di pensare all’inverno.
L’anno scorso é stato un Ferragosto come per tutti. Ma c’era una ricorrenza che lo ha reso speciale.
Un anno lo reggi. Resisti perché ti dici che andrà tutto bene e che tutto sarà come prima. Il secondo no. Non ce la fai. Ti manca il cavallo nella stalla. Le risate con le amiche. I piedi che ti fanno male e la voce che va via perché hai cantato troppo.
Mi mancano le lacrime. Mi mancano gli abbracci. Mi manca la mia estate.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

ULTIMI ARTICOLI