31.8 C
Siena
sabato, Luglio 20, 2024

Grazie Contrade, la vostra autoresponsabilità è una risorsa

Il sindaco Nicoletta Fabio in conferenza stampa il giorno del Palio di Siena

Nicoletta Fabio, terza conferenza stampa da sindaco. Camicia floreale di buon gusto, un accenno di trucco a sottolineare mimica e gestualità.

Prima di concedersi alle domande dice ciò che gli interessa: GRAZIE.

- Advertisement -

Ai dipendenti, ai volontari, alla Polizia municipale, alle Contrade. A tutti coloro che hanno partecipato e contribuito all’organizzazione del Palio che è partita da molto lontano, che non ha visto competizioni o rivalità interne e che ha messo al centro le CONTRADE.

Nicoletta Fabio dichiara la propria completa soddisfazione per non esser stata costretta quest’anno ad emanare una qualche ordinanza perentoria per la sicurezza della Festa; e cita la volontà di collaborare di tutte le contrade anche quelle che non corrono.

La chiarezza di azione del sindaco gli deriva probabilmente dall’aver in altri ruoli seguito per lunghi anni queste preparazioni e aver forse pensato come meglio avrebbe fatto fosse stata al posto dei propri predecessori. Non è una “padrona del vapore”, una tuttologa a ogni costo, anzi esalta la sua preparazione quando distingue i ruoli discrezionali che nulla hanno a che fare per esempio con le scelte definitive dei barberi.

Sul Palio ricorda che esso è dedicato all’0ttantesimo della Liberazione e che il Presidente Anpi nazionale ha dovuto declinare l’invito a venire a Siena; ciò nonostante il Comune ha preso impegni con l’Anpi locale per curare e migliorare l’aspetto di piazzetta 3 luglio, che corrisponderebbe a quello spazio chiuso da cui si accede solo da viale Cavour a circa metà della sua percorrenza (o come pedoni da via Mameli).

Altro ospite che rimanda la sua presenza è il ministro Sangiuliano che avrebbe dovuto solennizzare se non mettere in rettilineo finale l’ingresso del MinCultura nel Santa Maria della Scala e con il quale sarebbe stato possibile meglio spiegare il passaggio che definisce il Palio un’espressione di identità culturale collettiva, una traccia di lavoro avviata dalla Soprintendenza nel 2019 e poi un po’ arrestata dal Covid.

Su quel che di peggio potrebbe succedere stasera, il sindaco non si lascia trasportare dalle domande dei giornalisti. Purtroppo, come in altre cose, organizzare tutto con capacità non significa dominare l’incerto.

Comunque Nicoletta Fabio con tutte le sue preoccupazioni di decoro, riservatezza e rispetto a me personalmente, come contradaiolo e senese, rassicura.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

ULTIMI ARTICOLI