15.9 C
Siena
domenica, Maggio 19, 2024

Polo Civico Siena, cambio del nome non dei programmi

Si chiamava Terzo Polo Civico, si chiamerà Polo Civico Siena. Un cambio di nome obbligato per non essere confusi con il duo Calenda-Renzi che, in vista delle Politiche del 25 settembre, ha fondato appunto il Terzo Polo. Inutile difendere la primogenitura, meglio rendere la denominazione più localistica possibile e puntare sulla parola che la coalizione composta da Civici in Comune, Idee in Comune, In Campo, Per Siena, Sena Civitas e Logos Siena, vuole la identifichi: civico. Una veloce riunione di tutte le forze del Polo e la decisione è maturata in fretta.

“Con la nuova denominazione – affermano le sei formazioni civiche – vogliamo ribadire la centralità del nostro riferimento al civismo politico e l’estraneità alle manovre e ai riti partitici della vecchia politica ai quali stiamo assistendo in questi giorni. La nascita di nuovi partiti o coalizioni, a livello nazionale, tutti riferiti ai termini di ‘terzo polo’ o similari, provoca confusione rispetto al nostro posizionamento e rende necessario sgomberare il campo da ogni dubbio, a partire dal nome. A Siena esiste solo una forza civica di governo, che supera le vecchie categorie partitiche e risponde al nome di Polo Civico Siena: civismo politico, senso della comunità, reale partecipazione, attenzione ai bisogni e alle sostenibilità sono i valori fondamentali che ci uniscono e si identificano nella candidatura di Fabio Pacciani Sindaco”.  Il raggruppamento costituito nello scorso inverno in previsioni delle elezioni amministrative del 2023, è stata la prima forza politica a presentare il candidato ed ha iniziato una campagna di ascolto per costruire il programma.

- Advertisement -

“Polo Civico Siena – sottolineano le liste a sostegno di Fabio Pacciani Sindaco – è la casa aperta a tutti i cittadini che cercano uno spazio, dove sentirsi liberi di esprimere le proprie idee e condividere una visione della Siena di domani. Stiamo lavorando da mesi su un progetto per la città e su un percorso per la nascita di un grande laboratorio di partecipazione che chiami a raccolta i senesi. L’obiettivo è fare rete tra le tante competenze, idee e talenti che sono presenti in questa città”.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

ULTIMI ARTICOLI