10.3 C
Siena
mercoledì, Aprile 17, 2024

Sulla Robur incontri da “come se fossi sindaca”

Non è che sia il problema più grande della città. Ma ora per le due signore in lizza iniziano i problemi veri. Quelli per i quali la candidata deve agire “come se… fosse già sindaca” perché l’azione del Palazzo dovrà concretizzarsi nel giro di 30 giorni o poco più.

Stasera Anna Ferretti sarà in viale Europa, ospite dei Fedelissimi, per discutere di Siena Calcio. Da programmare l’incontro con Nicoletta Fabio che ha accettato l’invito della tifoseria. La questione è chiara: l’Acr Siena 1904 è inadempiente, pluripenalizzata e a forte rischio di chiusura o addirittura radiazione.

- Advertisement -

Il Comune di Siena ha ieri concluso l’atto formale della revoca dell’impiantistica – Rastrello e Acquacalda – e, si suppone, che la nuova sindaca dovrà  – premesso che la Società del presidente Emiliano Montanari è ancora esistente – procedere a riassegnarla.

Nel 2020 questo procedimento avvenne a Palazzo sotto l’egida della stessa Figc e si concluse con la preferenza per la Berkeley Capital CJSC, riconducibile alle famiglie di imprenditori armeni Gevorkyan e Gazaryan.

Emiliano Montanari, presentatosi come l’uomo giusto al momento giusto quando la proprietà armena voleva fare un passo indietro – https://www.startupmagazine.it/imprenditori-e-calcio-ac-robur-siena-1904-emiliano-montanari-e-il-nuovo-presidente/-, all’inizio aveva incontrato anche la fiducia e il consenso della tifoseria. Al giro di boa del campionato che si sta concludendo aveva invece iniziato a mostrare incoerenze sempre più gravi; all’inizio di questa tornata elettorale, la lista Sena Civitas – https://sienafree.it/143740-siena-calcio-sena-civitas-invitiamo-il-presidente-montanari-a-rispondere-agli-interrogativi-di-tifosi-e-citta – l’aveva invitato a confrontarsi con la città senza paure o infingimenti.

La questione è anche squisitamente politica, perché nel crollo della Robur, ci sono letture contrastanti; l’una che attribuisce responsabilità all’amministrazione uscente per l’insufficiente controllo sulla società professionistica e l’altra che mette in carico tutte le responsabilità all’imprenditore, coinvolto anche in un’azienda in crisi di Monteriggioni che il candidato Montomoli aveva reso caso politico qualche settimana fa.

Chiaramente la questione della Robur è anche aspetto socio economico. Un’importante progetto di rigenerazione urbana coinvolge l’area del Franchi assieme a Fortezza-Rimembranze ed ora questo progetto sta tra le opere che la nuova amministrazione potrà rendere operative.

I fatti e i tempi ora incalzano e la soluzione sembra essere da trovare a partire da zero. Esisteva un cronoprogramma che l’Acr Siena 1904 ha completamente disatteso. Esso prevedeva che entro il mese di agosto di quest’anno venissero completati i lavori di risanamento strutturale di entrambe le tribune laterali dell’Artemio Franchi. Si trattava di opere del valore di 1,3 milioni di euro che erano state prescritte dal Genio civile in base alle norme di stabilità antisismica.

L’ammontare delle opere era un obbligo posto a carico dell’Acr Siena, derivante dall’accordo di concessione delle infrastrutture del 2021. Più volte rinviato per ragionevoli motivi come il costo e reperimento di materie prime, fruttava all’Acr Siena l’utilizzo degli stadi Artemio Franchi e Bertoni – e di ogni vantaggio ad essi connesso  – al simbolico prezzo di mille euro l’anno.

Non avere a disposizione le tribune, quantomeno quella coperta, avrebbe comportato – e comporterà – la rinuncia ad ogni ulteriore utilizzo nella futura stagione agonistica dell’Artemio Franchi per impraticabilità degli spogliatoi e di altri servizi essenziali di supporto.

La questione è stata trattata – dal momento della sua nomina – dall’assessore Paolo Benini che non è stato accondiscendente alle richieste di ulteriori rinvii da parte della Società che comunque aveva il mese scorso proceduto a pagare e acquisire la progettazione Corradi.

Nicoletta Fabio nel suo futuro incontro, presumibilmente potrà essere meglio edotta sulle problematiche di funzionamento dell’Artemio Franchi, avendo certamente dalla sua gli assessori uscenti Capitani (Urbanistica) e Corsi (Lavori Pubblici).

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

ULTIMI ARTICOLI