19.3 C
Siena
sabato, Ottobre 1, 2022
spot_img

Italiani silenti davanti alle sicurezze del Centrodestra

- Advertisement -

Il centrodestra a guida Giorgia Meloni (foto) – forte dei sondaggi nei collegi uninominali – è da tempo talmente sicuro della vittoria alle prossime elezioni politiche, che Lega e Forza Italia hanno sfruttato l’occasione offerta dai Cinquestelle per far cadere il governo di Mario Draghi e provocare le elezioni anticipate.

Sarà davvero una vittoria annunciata e sicura? Tanto da preferire la discussione sul premierato – vinta numericamente dalla Meloni che ora ha l’imprinting di Berlusconi – al varo dell’organizzazione per le imminenti elezioni? Sarà solo battaglia televisiva nazionale e torpedoni a giro per l’Italia per proclami scappa e fuggi? Meno tasse, più sostegni, più ristori, meno bollette… Gli italiani si lasceranno convincere?

- Advertisement -
Ciaccineria

E’ certo che i Cinque stelle sono entrati nel vortice della consunzione. E l’intransigenza del vate Beppe Grillo nei confronti di Giuseppe Conte appesantisce le possibili intese con tutti i nomi di spicco e più quotati del suo partito.

Ma ci permettiamo di dubitare che tutto sia così scontato. Troppo disorientamento nell’elettorato, in particolare moderato che si fidava di Mario Draghi. L’economista e banchiere aveva dato all’Italia la sensazione di averla portata tra i grandi di Europa, non più preda degli strali del commissario finlandese di turno. C’era un’idea di stabilità che il superbonus aveva messo in dubbio, ma solo per alcuni.

Premier affossato dai gialloverdi, quando ripensandoci, a ben vedere, a Draghi era più ostile un elettorato di Sinistra che mal sopportava il filo atlantismo, le scelte sul sostegno all’armamento dell’Ucraina e anche la stessa sua provenienza dal mondo della finanza.

Queste elezioni hanno tutti i segni di un salto nel buio, mitigato dalla presenza del governo Draghi per l’ordinaria amministrazione – che paradossalmente è cresciuto in consenso popolare -. Troppo alta è ancora la percentuale degli elettori indecisi, per dare il risultato già scontato. E non è detto che qualcuno, con una proposta nuova, possa inserirsi in un meccanismo dell’alternanza che non è così chiaro.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

ULTIMI ARTICOLI