16.2 C
Siena
sabato, Ottobre 1, 2022
spot_img

Primo sito italiano per la cessione dei crediti Iva

- Advertisement -

Riceviamo e pubblichiamo un’anticipazione da Leasing Magazi9ne febbraio intitolata “Un importante Strumento Digitale per StartUp e PMI italiane: ww.sosiva.it”

Ha debuttato a Milano il 1° febbraio, proprio nel giorno in cui parte il periodo – fino al 30 aprile 2022 – per la presentazione delle dichiarazioni Iva. E’ il sito www.sosiva.it creato da Christian Dominici Spa per permettere – unico in Italia – di fare una prevalutazione online per la cessione alle banche dei crediti Iva.

- Advertisement -
Ciaccineria

Il nuovo sito si aggiunge agli strumenti – Hub tributario e la finanziaria Naos Investimenti nata nel 2006 per l’acquisto diretto di crediti Iva – che la società milanese mette a disposizione delle aziende, dalle grandi alle Pmi, per la cessione dei propri crediti tributari. In questo caso i crediti Iva per i quali un’azienda può anche dover aspettare uno o due anni per incassarli dal Fisco mentre possono trasformarsi in liquidità immediata.

Con la capacità di gestire crediti tributari da poche migliaia di euro fino a 108 milioni, sottolinea Christian Dominici “se il credito Iva annuale è inferiore a 200mila euro, la valutazione e la cessione possono avvenire in pochi giorni grazie al portale di prevalutazione online o al contatto telefonico che seguirà con un consulente del nostro team e alla nostra società partner Naos Investimenti”.

Lo strumento on line e completamente digitale, è attivo dal 1° febbraio 2022, mentre la storia dello Studio Dominici nella consulenza tributaria alle banche nell’acquisizione dei crediti Iva, dura orami da oltre 20 anni. Una società Fintech, quindi, ma con serie e storiche radici tradizionali.

La cessione del credito tributario del resto, grazie all’expertise dello studio Dominici nelle due diligence con le banche iscritte all’elenco tenuto dalla Banca d’Italia, è più “semplice e sicura” di quanto si possa pensare. “Avviene – aggiunge Christian Dominici – a seguito di un regolare atto notarile di cessione, e la società cedente, piccola, media o grande impresa ottiene immediata e nuova liquidità senza che questa operazioni generi alcuna variazione nelle comunicazioni alla centrale rischi bancaria”.

Ma quali i crediti tributari cedibili? “E’ possibile cedere – conclude Dominici – i crediti Ires, Ires per Irap deducibile (in base al decreto legge 201/2021) o i crediti Iva annuali o trimestrali, con un atto notarile regolarmente notificato all’Agenzia delle Entrate”. E con un percorso di mediazione che, dalla prevalutazione online fino all’arrivo in pochi giorni del bonifico bancario, viene completamente gestito dal team di esperti e consulenti di Christian Dominici spa.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

ULTIMI ARTICOLI