21.7 C
Siena
giovedì, Giugno 20, 2024

PalaEstra ufficialmente chiuso per lavori

Mens Sana ed Emma Villas dovranno chiedere ospitalità per allenarsi altrove nei mesi estivi. Riconsegna dopo il Palio dell’Assunta

Con qualche ora di ritardo – perché l’apertura del cantiere era prevista per lunedì 3 giugno -, ma comunque in perfetto orario – dato che i primi pezzi pesanti sono giunti in viale Sclavo la mattina successiva -, il PalaEstra torna ad essere “CHIUSO PER LAVORI”.

Come ampiamente previsto infatti, al termine della stagione sportiva di Emma Villas e Mens Sana Basketball, che si sono tra l’altro disimpegnate bene arrivando in fondo ai rispettivi campionati, la ditta designata dal Comune di Siena per svolgere la seconda parte di lavori per la messa in sicurezza della copertura del Palasport ha ufficialmente dato il via al cantiere.

- Advertisement -

Da oggi – o forse meglio dire da ieri – è ufficialmente cominciato anche il countdown per Mens Sana ed Emma Villas per tornare in possesso dei propri spazi per l’inizio della preparazione, fissato per entrambe, per la seconda metà di Agosto, che a Siena si usa dire “inverno dopopalio”.

Avviata la copertura a protezione del parquet

Ottanta giorni di lavoro, considerando anche i fine settimana, che in situazione di massima urgenza possono tramutarsi in costosi ma utili giorni di straordinario. Non molti a dire il vero per completare una seconda parte di interventi che dovrebbero a questo punto in maniera definitiva mettere in regola le ormai celebri saldature del tetto, indebolite da 50 anni di storia di un impianto che ne ha viste e vissute di cotte e di crude.

Il Presidente della Mens Sana Basketball Francesco Frati in conferenza stampa all’indomani di Gara 5 di Finale Playoff ci aveva ribadito che la tempistica di “fine agosto” era stata data come “attendibile” dal Comune di Siena, anche se si sa che in situazioni del genere sai più o meno quando inizi, ma realisticamente fai fatica a sapere quando finisci.

Diciamo che forse un leggero “sgarro” di due settimane, quelle che ci condurrebbero ai primi di settembre, potrebbero essere facilmente digeribili dagli inquilini, che poi però avrebbero estrema necessità di rientrare in palestra, per preparare la stagione 2024/25, auspicandosi di non dover di nuovo trasferire copiosa parte della propria attività fuori dal PalaEstra come è stato invece fino a fine novembre 2023.

Palasport chiuso quindi? In realtà no. Perché c’è il nulla osta all’utilizzo degli uffici, sia quelli della Mens Sana Basketball (posti al pianterreno), sia quelli della Polisportiva, che si trovano invece al piano di sopra, tra gli ingressi G e H. Ancor più importante invece per la Polisportiva è la possibilità di non interrompere le attività nelle palestre poste sotto le tribune del PalaEstra e che, non essendo a diretto contatto con il tetto della struttura, resteranno agibili sempre, anche durante i mesi di apertura del cantiere.

Ma i lavori al PalaEstra cosa implicano per la Mens Sana Basketball e la Basketball Academy? Beh, qualche disagio certamente c’è. Perché il lavoro estivo, tanto caro e prezioso a chi vuole migliorare le proprie skills quando la palla pesa di meno, dovrà essere esternalizzato in altri impianti, confidando nell’ospitalità dell’impianto del Cus, oppure del PalaGiannelli.

Stesso discorso per le squadre giovanili, che dovranno continuare ad allenarsi pur non potendolo fare sul caro parquet del PalaEstra. Poco male, se si pensa a quanto accaduto da metà settembre a fine novembre 2023.

Arrivederci a fine agosto dunque, anzi, forse potremmo già dire a inizio settembre. Sperando non ci siano intoppi. Buon lavoro a tutti!

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

ULTIMI ARTICOLI