16.2 C
Siena
sabato, Ottobre 1, 2022
spot_img

A Siena il primo corso in Italia per artieri professionisti

- Advertisement -

Antichi mestieri che diventano professioni di oggi. Per esempio l’artiere, figura che nel passato era ben identificata, che è presente ovviamente anche oggi nelle scuderie, ma non con una qualifica riconosciuta. Ecco che l’istituto agrario Bettino Ricasoli di Siena prova a farne un corso di studi con un progetto unico in Italia, ideato da Massimiliano Ermini, ex presidente dell’associazione proprietari e allevatori cavalli, Valentina Batoni docente dell’istituto ed il professor Paolo Neri. Si partirà a settembre con lezioni extra curriculari riservate agli studenti della scuola secondaria ma il progetto futuro è di farne proprio un corso di studi con tanto di diploma finale. E soprattutto formare personale qualificato per la cura del cavallo a terra da impiegare nelle numerose scuderie e negli allevamenti della provincia di Siena. “Avremo esperti del mondo del cavallo – spiega Ermini – che terranno lezioni per insegnare a conoscere l’animale, capire le sue esigenze e eventuali problematiche di salute o adattamento. Si alterneranno in aula veterinari, maniscalchi, psicologi veterinari eccetera che sto reclutando tra i massimi esperti italiani. Il groom è la figura di riferimento nelle scuderie all’estero dove è un mestiere riconosciuto, proviamo partendo da Siena a farne una professione anche in Italia”

La sezione pratica del corso si svolgerà all’allevamento La Berardenga, scuderia Melissa Cipriani. “I ragazzi potranno vedere come funziona una stazione di monta – dice Melissa Cipriani -, come si trattano i puledrini, quali sono gli accorgimenti da avere con i cavalli, insomma prendere confidenza con questo mondo. L’artiere è una figura importante per una scuderia ed avere persone preparate sarà sicuramente un vantaggio per gli allevatori e proprietari di cavalli e un’occasione per i giovani appassionati di cavalli di farne un lavoro”.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

ULTIMI ARTICOLI