21.8 C
Siena
lunedì, Giugno 24, 2024

Il braccio di ferro non giova alle Istituzioni

In queste ore prendendo spunto dalla vicenda della Rinaldi Franci vengono rivolti al sindaco Luigi De Mossi appelli a guardare al futuro, alzare lo sguardo, non perdersi in inutili ripicche. Vi proponiamo tra gli altri Fulvio Mancuso, ex vicesindaco e Pietro Staderini, ex consigliere di maggioranza.

https://www.facebook.com/1167821230/posts/10222967458272756/?d=n

- Advertisement -

https://www.facebook.com/184848885311672/posts/1242553126207904/

Tutto giusto, però… Come non prendere atto che tra la Rinaldo Franci è il Comune di Siena si è creato un vulnus insanabile. Se lo fosse, cioè sanabile, la proposta di incontro tra De Mossi e Anna Carli avanzata da Sena Civitas sarebbe stata probabilmente accolta.

Quando nel braccio di ferro tra istituzioni si arriva a tali livelli di frizione – e tra istituzioni che devono dialogare pena la perdita di valori collettivi – c’è un solo sistema riparatore: qualcuna della due parti deve fare un passo indietro, o di lato che dir si voglia. Può apparire crudele ma d’altra parte è così. Per dirla con una frase fatta che non contempla repliche. Aggiungendo che difficilmente lo farà chi tra i due detiene la rappresentanza generale. Vedremo.

Certo resterà una storia dai contorni amari, poco edificante per tutti… per le forzatura di troppo cui si è assistito. Se ciò non succedesse, allora l’incendio si rafforzerà con conseguenze che taluni hanno già paventato. Probabilmente la diplomazia – da ambo le parti – sarà già lavoro… ed il senso delle istituzioni prevarrà.

Presto per dirlo. Ma vedrete che sarà così.

(L’immagine è tratta dal Signore delle Mosche di William Golding)

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

ULTIMI ARTICOLI