24.5 C
Siena
lunedì, Maggio 27, 2024

Note di Siena rimonta ancora, ma gli sfuggono due punti: 67-65

San Vincenzo aggredisce la Mens Sana e si aggiudica la Gara 3 dei Play-Off: si rigioca mercoledì

Garden Toscana Resort San Vincenzo Note di Siena Mens Sana Basketball Siena – Basket 67-65 (25-15, 45-33, 58-52)

GARDEN TOSCANA: Bongini, Guerrieri 7, Bazzano 7, Persico 2, Cenerini n.e., Giovani 6, Bertini 5, Bini, Mezzacapo 12, Battaglini n.e., Bianchi 14, Zanassi 14. All.: Baroni.

- Advertisement -

NOTE DI SIENA: Brambilla, Pannini 4, Iozzi 6, Giorgi n.e., Marrucci 17, Figus n.e., Puccioni 10, Sabia 2, Cucini 3, Savelli n.e., Prosek 17, Tognazzi 6. All.: Betti

Arbitri: Natucci di Bagni di Lucca e Pampaloni di Terranova Bracciolini

Note: Tognazzi uscito 5f

E’ sfida Baroni-Betti. I due coach hanno imparato a conoscersi, a prevedersi. Il più efficace l’allenatore del San Vincenzo che travolge all’inizio la Note di Siena, il più innovatore è quello mensanino che andrà a ricucire la gara fra terzo e quarto quarto con un quintetto piccolo (Pannini, Tognazzi, Puccioni, Marrucci, Iozzi).

La Note di Siena perde la partita in un finale concitato, sfibrante, forse viziato da un mancato fischio arbitrale, ma poco conta. Anche perché è un po’ la storia di “al lupo, al lupo”, moltissimi falli, soprattutto sotto le plance, sono stati “recitati”, tanto che le panchine sono state anche minacciate di tecnico. E poi si è continuato per tutta la gara con spintine, tocchini, sdrusciate che la coppia arbitrale ha spesso lasciato andare.

Quello che la Mens Sana non perde è l’aspetto “paragnosta”. San Vincenzo una volta ancora ha capito che finché non sente l’ultima sirena non può dirsi tranquillo. In Gara 3 grazie a un libero di Mezzacapo in avvio di ripresa (dopo la bomba di Giovani), i marittimi hanno toccato il +16. E neanche dieci minuti dopo, grazie a due accelerazioni di Tognazzi, ecco che arriva il 58-58.

Foto Mens Sana Basketball

Non era però la giornata di Tognazzi, e meno male che non è stata neanche quella di Persico, 3f nei primi due quarti. I due migliori marcatori di Gara 2. Prosek ha infilato a ripetizione i suoi tiri morbidi e, assieme a Iozzi e Marrucci, ha molti meriti nel parziale del terzo quarto (+6, ma in realtà +10 se si inizia a contare dal massimo svantaggio, che rende la gara di nuovo contendibile); il nostro lungo tuttavia ha mostrato di sentire la partita – e in un certo senso questo ci piace molto – e ha alternato nella seconda parte della gara, cose egregie a errori nervosi.

Il disavanzo minimo ci porta a ripensare che gli errori della lunetta (13/21 pari al 62%) ancora una volta sono stati quasi delle sentenze per la Note di Siena che dovrà fare molto meglio già da mercoledì 1° maggio alle 21:15 quando, sempre a San Vincenzo sarà giocata Gara 4.

Va detto che all’inizio San Vincenzo ci ha travolti. Grazie a un attacco brillante che traeva forza dall’organizzazione e dalla cattiveria della difesa. I migliori tra i tirrenici sono stati Mezzacapo e Zanassi, insieme all’ennesima dimostrazione della classe cristallina di Bianchi che però è stato in polemica continua con la coppia arbitrale.

All’inizio del secondo quarto Cucini (che la rimette da tre) e Prosek ci fanno sperare, ma nel finale Bianchi e Giovani ci ricacciano indietro. Sabia che ha giocato solo 8 minuti, sul 37-30 segna un canestro ma poi sparisce di scena (una qualche dolenzia?).

Della rimonta vi abbiamo già detto, mentre dopo il pareggio, San Vincenzo non perde più la testa grazie alla dote di 6 punti praticamente consecutivi di Mezzacapo. Gli arriviamo tuttavia a un punto con Marrucci (64-63) e di lì la partita quasi si congela per svariati minuti.

Nel finale – incoraggiata come non mai dal pubblico in trasferta – la Note di Siena ha la palla in mano per giocarsi il tiro da due per pareggiare o da tre per vincere. Tuttavia il tiro è impreciso, anche per quella manina, forse, all’inizio citata.

Costone che è già in finale dopo la vittoria ad Agliana (55-80) in Gara 3, Mens Sana che come dice il coach deve ripartire in Gara 4 dai 22p concessi in due quarti.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

ULTIMI ARTICOLI