16.1 C
Siena
sabato, Settembre 24, 2022
spot_img

Il successo arriva con il bello e con la fidelizzazione della clientela

- Advertisement -

Per un po’ Diego Toscani ha pensato che il suo istinto di fare rete e comunicazione passasse per il giornalismo, ma dopo la laurea in Economia e Commercio a Brescia la sua vita professionale ha vissuto una continua ascesa. Dopo aver lavorato per alcune aziende al marketing e commerciale con ruoli sempre più evidenti, ha dato sfogo al suo desiderio di essere imprenditore. Oggi è uno dei manager più interessanti in Italia, l’azienda che ha fondato e dirige – Promotica – sta conquistandosi la leadership nazionale delle loyalty e nel mondo delle imprese è chiaro che, quando Toscani mostra un qualche interesse alle loro imprese, c’è alle spalle una valutazione esatta dei contenuti valoriali dell’azienda e delle potenzialità esprimibili checché, nella contingenza, ai più sembrino invece mediocri.

E da questi interessi spesso sfociano transazioni che stanno trasformando Promotica da azienda in una sorta di rete di imprese. Sfogliamo un magazine di quest’anno che dedica a Diego Toscani la copertina e ne celebra il rafforzato ruolo nel comparto “Kids (Ragazzi)” dopo aver acquisito Grani&Partners dalla Giochi Preziosi. Con questo passaggio si avvicina di più ai mercati asiatici perché la fidelizzazione del cliente è una delle sue attenzioni maggiori.

Diego Toscani, Ceo di Promotica
- Advertisement -
Ciaccineria

Diego Toscani da anni è vicino alle Industrie Vetrarie Valdarnesi e riconoscendo in essa la presenza di arte, serietà e qualità, potrebbe un domani risultare decisivo per far fare all’azienda un balzo in avanti. Lo ringraziamo per essersi prestato a rispondere alle nostre domande.

Come e quando hai conosciuto l’IVV?

“L’IVV la conosco da sempre. Le Industrie Vetrarie Valdarnesi sono un’istituzione da decenni del settore degli articoli per la casa. Invero, io non amo chiamarlo nemmeno “mercato del casalingo”, amo invece chiamarlo della “Moda-Casa”, perché le industrie Vetrarie Valdarnesi fanno arredamento, moda-tavola… Creano insomma delle cose belle che servono a rendere più belle le case delle persone. Quest’azienda la conosco da sempre e ci lavoriamo da decine di anni in maniera più o meno intensa. Negli ultimi cinque anni in maniera esclusiva per quanto riguarda il mercato delle attività di fidelizzazione della clientela e delle attività promozionali”.

Diego Toscani è un attento studioso delle valenze dell’economia italiana

Qual e stata la tua prima impressione dell’azienda, dei prodotti, della sua gente?

“Fin dalla prima opportunità che ho avuto di visitare lo show room e la fornace dell’IVV, ho respirato l’heritage, la storia, il retaggio, il fascino di un’industria che affonda le sue radici nella tradizione italiana della lavorazione del vetro, del design, della tradizione del bello, di tutto ciò che è esteticamente rilevante in un territorio come quello della Toscana che ha dato tanto, non solo all’Italia, ma anche a tutto il mondo in termini di cultura e di arte nei secoli. Le persone che vi lavorano sono persone che posso solo definire appassionate. Un grande maestro una volta mi ha detto che però è sbagliato parlare di passione quando c’è tanta maestria, c’è tanto impegno, c’è tanta competenza e tanta cultura. E’ più corretto parlare di amore: ecco, io posso dire di aver trovato in IVV persone innamorate. Devote all’azienda, orgogliose dei prodotti, innamorate del loro territorio. La passione brucia, la passione consuma, l’amore invece costruisce, l’amore sedimenta. E davvero la mia ammirazione va a tanto amore, per il bello, per il territorio e per il vetro”.

Cosa rappresentano per Promotica le Industrie Vetrarie Valdarnesi?

“Le Industrie Vetrarie Valdarnesi per Promotica rappresentano uno straordinario asset, un patrimonio attraverso il quale l’azienda riesce a creare e realizzare attività promozionali e attività di fidelizzazione della clientela che sono regolarmente un successo. Questo perché il marchio IVV è noto, apprezzato, conosciuto non solo all’interno dei territori che le sono propri – quindi quelli della Toscana e del Centro Italia -, ma direi in tutta Italia e spesso anche all’estero. Il nostro impegno è quello di valorizzare sempre più questa collaborazione e quindi di utilizzare tutto ciò che di bello e tutto ciò che ha da raccontare IVV per fare attività sempre più coinvolgenti verso i nostri clienti e consumatori”.

Il successo per Diego Toscani è arrivato con la crescita di Promotica che lui stesso ha fondato

Hai progetti da sviluppare insieme a IVV?

“Per quanto riguarda il futuro credo che siamo sulle soglie di un nuovo rinascimento. Stiamo attraversando dei tempi cupi, usciamo da una grave pandemia, stiamo osservando sgomenti una guerra che arriva fino alle porte dell’Europa… E ora possiamo solo auspicare che questa guerra finisca e che si giunga a sostituire le parole alle armi. Questo ci darà la possibilità di ripartire su nuove basi. Il mondo è comunque cambiato negli ultimi due anni, due anni e mezzo. Credo si sia creata una nuova consapevolezza, anche in noi italiani, in chi ci governa, in chi fa l’impresa e in chi lavora. Una consapevolezza circa il potenziale che abbiamo: non solo nel disegnare e nel commercializzare prodotti, ma nel riscoprire il nostro saper fare, la nostra capacità di realizzare prodotti importanti, di saper produrre cose belle che da sempre il mondo apprezza. Io credo che, se davvero tutti questi disordini mondiali cesseranno e si tornerà a una situazione di normalità – relativa normalità -, allora ci sarà davvero tanta possibilità di sviluppare l’attività con il marchio IVV non solo in Italia ma anche nel mondo in cui il marchio è assolutamente conosciuto e apprezzato…”

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

ULTIMI ARTICOLI