16.2 C
Siena
sabato, Ottobre 1, 2022
spot_img

La mandria di Torre a Castello: un problema senza ancora soluzione

- Advertisement -

Cresce la preoccupazione tra i residenti di Torre a Castello alle prese ormai da anni con una problematica che ancora non sta trovando una soluzione e che sta diventando sempre più grande.

Gli abitanti del paese e dei casolari circostanti sono ormai da anni “prigionieri” di una mandria di bovini lasciati allo stato brado da quando la fattoria di Monte Baroni ha cambiato proprietà trascurando di fatto il destino degli animali. Ad oggi sono circa settanta gli esemplare che popolano le crete circostanti, al confine dei comuni di Asciano e Castelnuovo Berardenga, e che stanno creando forti disagi tra gli abitanti della zona.

- Advertisement -
Ciaccineria

Non si tratta però soltanto di un problema legato all’agricoltura, nonostante i danni alle coltivazioni, alle vigne, alle olivete siano ingenti, ma sta diventando sempre più un problema di sicurezza per gli abitanti, con la mandria che scende dalle scarpate, invade le strade, il paese e che lascia escrementi un po’ ovunque. Oltre al pericolo per la viabilità e gli utenti della strada, vista la vicinanza alla superstrada, alla quale gli animali si sono già avvicinati invadendo la carreggiata, e per il vicino passaggio ferroviario, con uno degli animali già travolto da un treno in transito.

“Sta diventando un problema di sicurezza, igiene e tutela dell’ambiente e del territorio –  ci racconta Mario Gallavotti, titolare di un’azienda agricola interessata dal problema – Vogliamo essere ascoltati”.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

ULTIMI ARTICOLI